"Just another Amateur Radio weblog"

145.800 MHz: frequenza per satelliti o ripetitori?

Mentre Paolo Nespoli, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, conversava ieri con la Cittadella Mediterranea della Scienza di Bari, c’era chi nel frattempo non ha potuto seguire il collegamento a causa della presenza di altri segnali sulla frequenza di 145.800 MHz: il downlink della ISS.

Non erano di altri satelliti, tantomeno di UFO provenienti da sconosciute galassie, ma i segnali che si imponevano sulla voce dell’Astronauta provenivano da ripetitori VHF, funzionanti sulla medesima frequenza.

Ecco alcuni esempi di ciò che si è detto in giro: …continua»

La propagazione corre su Twitter

A meno che non sia un geek o un nerd, è insolito trovare un utente incallito di Twitter tra i computeromani del nostro Bel Paese. L’origine onomatopeica del nome deriva dalla brevità dei messaggi che, come un cinguettìo d’uccellino, non devono superare i 140 caratteri ed esprimere un messaggio chiaro e conciso.

Una sorta di sms in senso lato che ha trovato molta fortuna soprattutto in quei paesi (come USA) in cui sms e connessione dati sono a tutti gli effetti sinonimi. Un po’ alla volta anche in Italia, con il diffondersi delle connessioni a basso costo, Twitter sta guadagnando la simpatia di chi condivide tutto con tutti. I radioamatori non sono da meno e impiegano il sistema con molta efficacia: pensiamo ad esempio alle info DX.

Il carattere di immediatezza che offre Twitter è unico e particolarmente efficace soprattutto per le info sull’attività solare e gli alert riguardo alle aperture improvvise della propagazione. Perché non sfruttarlo? Et voilà, detto… fatto! …continua»

Ciclo solare e previsioni: il divario continua

L’altro ieri è stato pubblicato dall’SWPC-NOAA l’ultimo aggiornamento sui dati del ciclo solare in corso. L’evidenza dei grafici è sufficientemente eloquente. Ecco l’andamento delle macchie solari.

Stessa storia anche per quanto riguarda il Flusso Solare @10.7cm. Avremmo dovuto superare i 100 sfu, ma …continua»

Radio Hams – Pete Smith, 1939

Pete Smith dedica una delle sue famose Specialities ai Radio Hams.

Ecco com’erano visti i radioamatori in uno short leggero e divertente dell’America del 1938.

Tnx WA6TKQ

 

Disclaimer

    Tutti i contenuti di IK8LOV's weblog sono rilasciati sotto licenza Creative Commons (Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia), salvo diversamente indicato. I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicita' e non rappresentano prodotto editoriale ex L.62/2001. Testi, immagini, loghi e marchi riportati sono di proprieta' dei rispettivi proprietari.

Cosa significa IK8LOV

Il Ministero dello Sviluppo Economico - gia' delle Telecomunicazioni - assegna un nominativo a ciascuna stazione di radioamatore, dopo che il titolare abbia superato delle apposite prove d'esame. IK8LOV e' il nominativo assegnatomi in seguito all'esame sostenuto nel 1987. Il nome di questo blog rappresenta dunque il tema degli appunti contenuti nel sito.