Apollo 11: antenne, frequenze e archivio audio

A quasi mezzo secolo dalla missione Apollo 11, che portò per la prima volta l’uomo sulla Luna, la NASA rende pubbliche 19 mila ore di registrazioni ottenute grazie ad un sistema di digitalizzazione creato ad hoc dalla Università del Texas. I dialoghi tra gli astronauti e Huston sono stati sbobinati da una particolare testina che è in grado di leggere 30 tracce contemporaneamente e che ha permesso di convertire velocemente l’intero archivio. Diversamente ci sarebbero voluti 170 anni per digitalizzare tutte e 200 le bobine.
I nastri originali continueranno ad essere conservati dalla NASA in ambienti speciali a clima controllato per evitare il degrado dei supporti e la cancellazione delle tracce magnetiche.

L’archivio audio è raggiungibile sia sul server di archive.org QUI, sia presso la University of Texas Dallas Collection QUI.

Non è stato invece facile reperire le informazioni tecniche sui sistemi di antenna e le frequenze utilizzate dall’Apollo 11. Dopo un po’ di ricerche è comparso dal server della NASA un documento dal titolo Lunar Module Communications, in cui sono mostrate le antenne, le frequenze e gli scenari di tutto il sistema di telecomunicazione tra gli astronauti e tra l’Apollo 11 e Huston.

Le antenne presenti sull’Apollo 11

 

Il modulo lunare è stato equipaggiato con diversi sistemi d’antenna, ciascuno adatto ad una differente tipologia di connessione.

 

 

 

 

 

 

Qualora il documento dovesse essere rimosso dal server d’origine, presente nei riferimenti essenziali, può essere scaricato anche qui: Lunar Module Communications [1.90MB]

 

Riferimenti essenziali

NASA – Lunar Module Communications
Space.com – Album of the Year: The Apollo 11 Mission
NASA – University of Texas at Dallas Reveal Apollo 11 Behind-the-Scenes Audio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.